recupero-cessione-del-quinto; rimborso-interessi-cessione-del-quinto; recupero-spese-cessione-del-quinto; articolo-125-sexties-testo-unico-bancario; testo-unico-bancario
04.03.2019

Art. 125 sexies del Testo Unico Bancario: il rimborso anticipato della cessione del quinto

Come far valere le disposizioni del Testo Unico Bancario per ottenere il rimborso dalla cessione del quinto in caso di estinzione anticipata.

L’art. 125 sexies del Testo Unico Bancario in vigore regolamenta il rimborso anticipato, da parte di un consumatore, di un prestito ottenuto presso una banca o una finanziaria. Tipico il prestito dietro cessione di quote dello stipendio o pensione, prestito noto come “cessione del quinto”.

I diritti del Consumatore

Il consumatore può rimborsare anticipatamente, in tutto o in parte, e in qualsiasi momento, l’importo dovuto al creditore. In tal caso il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. In caso di rimborso anticipato, il finanziatore ha diritto ad un indennizzo equo ed oggettivamente giustificato per eventuali costi direttamente collegati al rimborso anticipato del credito. L’indennizzo non può superare l’1% dell’importo rimborsato in anticipo, se la vita residua del contratto è superiore a un anno, ovvero lo 0,5% del medesimo importo, se la vita residua del contratto è pari o inferiore a un anno. In ogni caso, l’indennizzo non può superare l’importo degli interessi che il consumatore avrebbe pagato per la vita residua del contratto.

Quando il finanziatore non ha diritto all’indennizzo?

Il finanziatore non ha diritto all’indennizzo se:
a) se il rimborso anticipato è effettuato in esecuzione di un contratto di assicurazione destinato a garantire il credito;
b) se il rimborso anticipato riguarda un contratto di apertura di credito;
c) se il rimborso anticipato ha luogo in un periodo in cui non si applica un tasso di interesse espresso da una percentuale specifica fissa predeterminata nel contratto;
d) se l’importo rimborsato anticipatamente corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Come verificare se all’atto dell’estinzione sono state rispettate, dal finanziatore, le regole imposte dall’art. 125 sexies?

Molto raramente, purtroppo, il Testo Unico Bancario viene effettivamente e correttamente seguito da parte degli Istituti bancari, in particolare nei contratti di cessione e delega è molto alta la probabilità di poter ottenere dei rimborsi dopo la loro estinzione anticipata; pertanto è buona norma affidarsi, dopo aver estinto un prestito anticipatamente, ai professionisti del settore che, rivedendo il contratto e le modalità con cui è stato estinto potranno, eventualmente, richiedere il rimborso delle somme pagate in eccesso.

La GMB FINANCE è specializzata nella verifica della corretta applicazione delle norme previste dal TUB nei contratti di prestito e cessione del quinto.

Chiama allo 06.8540346, o scrivi a gmb@gmbfinance.it, se hai estinto anticipatamente una cessione o una delega per ottenere il rimborso che ti spetta. Non chiediamo costi anticipati: ci pagherai solo a risultato ottenuto.

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it