19.02.2018

Interessi di mora: ecco quando si pagano e quando non sono dovuti

Quando si pagano gli interessi di mora e quando invece non sono dovuti: scopriamo su cosa si calcolano e come si applicano correttamente.

interessi-di-mora-quando-non-sono-dovutiQuando si pagano gli interessi di mora e quando non sono dovuti? Una domanda che ricorre tra coloro che hanno sottoscritto un contratto di finanziamento (sia esso un mutuo, un prestito, un contratto di leasing o qualunque altra forma di credito). Approfondiamo meglio questi aspetti per comprendere quando l’applicazione degli interessi moratori è corretta, e quando non lo è.

Su cosa si calcolano gli interessi di mora: ecco quando sono dovuti

Come abbiamo chiarito meglio nel nostro approfondimento su cosa sono gli interessi di mora, nel caso di tardivo o mancato pagamento dei canoni di un prestito, di un mutuo o di un leasing, la banca si tutela nei confronti del debitore applicando una penale sugli importi scaduti. In sostanza, gli interessi di mora si calcolano sulla sorte capitale, ovvero sulle rate arretrate non riscosse, a cui si applica il tasso di mora stabilito contrattualmente, che In ogni caso deve essere compreso entro il limite dal tasso soglia stabilito trimestralmente dalla Banca d’Italia, per la categoria di prodotto di riferimento. La banca, dunque, può applicare gli interessi di mora in caso di mancato pagamento di una o più rate del finanziamento, ma sempre nel rispetto delle soglie d’usura.

Quando gli interessi di mora non sono dovuti?

A questo punto, non ci resta che capire quando non sono dovuti. Il calcolo degli interessi di mora è spesso oggetto di contestazione da parte dei debitori, perché può capitare che il tasso di mora indicato contrattualmente sia superiore alla soglia anti – usura vigente per legge. Difatti anche gli interessi di mora, così come gli interessi corrispettivi, sono soggetti al rispetto delle soglie d’usura, e se sono superiori a tale soglia, il tasso di mora è da considerarsi usurario.

A chi rivolgersi per una verifica degli interessi di mora

Per scoprire quando gli interessi di mora non sono dovuti, dunque, occorre verificare che il tasso di mora applicato non superi il tasso soglia pubblicato trimestralmente dalla Banca d'Italia. Affidandovi agli analisti finanziari di GMB Finance potrete contare su esperti in grado di verificare la corretta applicazione degli interessi dovuti e di assistervi nel recupero degli interessi versati in eccesso.

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it