11.04.2019

La perizia sul contratto SWAP: quali criticità sono riscontrabili

La perizia tecnico – legale come base di trattativa con la banca per il recupero delle somme perse sui contratti SWAP

I contratti SWAP fanno parte della categoria dei contratti derivati, lo SWAP, dal verbo inglese “to swap” (scambiare qualcosa con qualcos’altro), è un contratto col quale le due controparti, A e B, decidono di scambiarsi somme di denaro in base alle specifiche del contratto stesso, specifiche che determinano la classificazione per tipologie dei contratti SWAP: Interest Rate Swap, Currency Swap, Commodity Swap, Equity Swap*.

A cosa servono gli SWAP?

Gli SWAP sono utilizzati essenzialmente per due finalità, speculazione o copertura del rischio; tipica è la sottoscrizione di un IRS al fine di coprirsi da un rialzo dei tassi di interesse quando si è sottoscritto un finanziamento a tasso variabile, un po’ come trasformare un contratto a tasso variabile in uno a tasso fisso. Ovviamente la stessa operazione diventa speculativa se, senza avere un finanziamento da coprire ma, prevedendo tassi destinati a salire, si sottoscrive un IRS in cui si paga un tasso fisso contro uno variabile*.

Criticità nei contratti SWAP

Talvolta proposto come investimento, altre volte come copertura, il contratto SWAP è, per sua natura, un contratto finanziario molto delicato e articolato e, per questo, va maneggiato con estrema cura e solo da mani esperte. L’asimmetria informativa tipica tra banca e cliente rende, quest’ultimo, molto vulnerabile e, se non provvisto delle necessarie competenze, esposto al rischio di perdite pecuniarie talvolta ingenti. Questo perché non è raro, ad esempio, che lo SWAP contenga dei costi impliciti, ovvero commissioni non esplicitate in sede contrattuale e che, quindi, creano una sproporzione del fair value previsto; questi costi corrisponderebbero all’importo che la banca avrebbe dovuto riconoscere al cliente per rendere equa l’operazione.

Come far valere le proprie ragioni e recuperare le somme?

Per verificare la correttezza del contratto SWAP sottoscritto è necessaria un’analisi effettuata da esperti in diritto bancario/finanziario che dovranno individuare tutti i potenziali costi occulti e, una volta quantificato il danno subito, redigere una perizia tecnico legale che servirà da base per l’avvio di una trattativa con la banca per il recupero delle somme pagate in eccesso.

La GMB FINANCE esegue da anni l’analisi dei contratti SWAP affiancando il cliente in tutto il percorso, dalla verifica all’ottenimento di quanto dovuto.

Chiama allo 06.8540346, o scrivi a gmb@gmbfinance.it, per recuperare le somme dal contratto SWAP che hai sottoscritto.

*fonte www.Borsaitaliana.it

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it