26.09.2017

Società modenese recupera €32.412 per anatocismo

Società modenese, operante nel settore del recupero e dello smaltimento dei rifiuti, recupera € 32.412 per anatocismo su conto corrente.

La società, operante nel settore del recupero e dello smaltimento dei rifiuti, ci ha contattato per verificare la regolarità di un conto corrente affidato per € 150.000 aperto nel 2009.

La perizia tecnica eseguita dagli analisti finanziari di GMB Finance ha fatto emergere come, nel corso degli anni, il rapporto sia stato viziato da numerose criticità, che ne hanno alterato l’operato. In particolare, sono state riscontrate criticità quali l'applicazione di tassi di interesse superiori alle soglie previste dalla legge antiusura in due trimestri del 2013, per importo complessivo di € 5.956,43 che, ai sensi dell’art.1815 c.c., devono essere restituiti. L’effetto anatocismo ha contribuito ad aggravare lo squilibrio finanziario della società nei confronti della banca, la quale ha addebitato interessi in eccesso, rispetto a quanto avrebbe dovuto essere addebitato secondo i precetti stabiliti dalla legge, per un totale di € 17.456,60, in 7 anni di conto corrente. Infine la perizia tecnica di GMB Finance ha rilevato l’applicazione di commissioni illegittime per complessivi Euro 42.837,49. Di fatti, le clausole delle commissioni applicate ai conti correnti, perché siano valide, devono rivestire i requisiti della determinatezza o determinabilità dell’onere aggiuntivo che viene ad imporsi al cliente, e se così non è sono illegittime.

I legali, specializzati in diritto bancario e societario, della GMB Finance hanno inviato una lettera di reclamo alla banca, sulla base dei risultati ottenuti in perizia, richiedendo le somme addebitate illegittimamente, aprendo così il tavolo delle trattive con l’Istituto. Dopo soli 4 mesi dall’invio del reclamo, e senza nemmeno adire l’organismo di mediazione civile, si è raggiunto un accordo transattivo attraverso il quale la banca ha restituito € 32.412,55 alla società modenese, ovvero il 50% degli importi contestati.

Verificare la corretta applicazione degli interessi nel proprio contratto di conto corrente è indispensabile per difendersi dall’anatocismo e dalle anomalie bancarie. Gli specialisti in diritto bancario e finanziario di GMB Finance possono fornirvi uno studio di fattibilità preliminare, gratuito e non vincolante, volto a verificare i  tassi di interesse applicati nei contratti di conto corrente, per stabilirne la correttezza, e quantificare l’ammontare di eventuali interessi illegittimi da poter contestare alla propria banca. La perizia tecnica di GMB Finance è il valido strumento che può permettervi di ottenere un confronto equo ed un rapporto paritario con la vostra banca, a tutela del vostro patrimonio e dei vostri diritti. È possibile recuperare gli interessi sul conto corrente fino a 10 anni dall'estinzione, a prescindere dall'anno di apertura dello stesso. 

Per richiedere uno studio di fattibilità gratuito e non vincolante sui contratti bancari della tua azienda, e scoprire se hai diritto ad un rimborso, contatta lo 06.8540346 oppure invia una email a gmb@gmbfinance.it

Non hai i documenti? Non preoccuparti: ci pensiamo noi, gratuitamente, a richiederli alla tua banca.

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it