negoziare-con-la-banca; rientro-conti-correnti; richiesta-di-rientro;
10.06.2019

Ottenere un piano di rientro sui conti correnti

Come negoziare un piano di rientro sostenibile che tenga conto delle effettive capacità di rimborso dell’azienda

Sappiamo cos’è un conto corrente, sappiamo che un conto corrente può essere affidato e che un affidamento può essere revocato. Abbiamo approfondito le irregolarità che si possono riscontrare e le relative contestazioni che si possono muovere nei confronti dell’istituto. Sappiamo che se l’azienda non dispone di ulteriori linee di credito o, comunque, di liquidità sufficienti, urge, in caso di revoca del fido, negoziare efficacemente un piano di rientro accettabile per ambo le parti, azienda e banca.

Il piano di rientro (PDR) di un conto corrente

Il piano di rientro, come abbiamo già visto in precedenti articoli è, in sostanza, un accordo con cui il creditore concede al debitore di rientrare del debito in un determinato tempo con determinate scadenze; in pratica è una dilazione. Il numero delle rate e la loro periodicità vengono decise al tavolo delle trattative e, trovato l’accordo si sottoscrive il piano. Come è facile immaginare, la banca cercherà di rientrare nel più breve tempo possibile addebitando al cliente tutte le spese e gli interessi relativi alla gestione del debito; spessissimo chiederà delle garanzie accessorie e, sovente, la firma di effetti cambiari. L’asimmetria informativa e la forza contrattuale giocano, ovviamente, a favore dell’istituto e, purtroppo, l’imprenditore viene messo di fronte a scelte che, almeno apparentemente, non può rifiutare ma che, allo stesso tempo, ledono i suoi stessi interessi.

Ottenere un piano di rientro sostenibile

Trovarsi intrappolati in un PDR lesivo degli interessi aziendali è molto facile se non si è chiesta l’assistenza di specialisti in diritto bancario ed analisi finanziaria, i professionisti del settore vanno contattati assolutamente prima di recarsi in banca a firmare qualsivoglia accordo e, con il loro ausilio, si provvederà a redigere un piano da sottoporre all’istituto. Il piano terrà conto delle effettive capacità di rimborso del debito e, inoltre, farà tesoro di tutte quelle irregolarità o anomalie che verranno rilevate grazie ad un’attenta analisi della contrattualistica e dei documenti oggetto del piano di rientro. L’assistenza degli esperti, inoltre, aiuterà l’azienda a migliorare il proprio rating, il che potrebbe consentire di ottenere nuove linee di credito e più bassi costi del debito. Una profonda revisione dei conti aziendali trasformerebbe un problema in un’opportunità; ristrutturando il bilancio aziendale e armonizzando le linee di credito agli effettivi bisogni si potrà ottenere un miglioramento generale nei conti con benefici effetti sulla vita dell’impresa.
 
La GMB FINANCE è composta da uno staff di esperti in diritto bancario e analisti finanziari che affiancano da anni le aziende per la gestione del debito.

Chiama allo 06.8540346, o scrivi a gmb@gmbfinance.it, per un’analisi completa anticipando le mosse della banca.

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it