02.02.2018

Saldo a stralcio: ecco come evitare conseguenze negative

Scopriamo quali conseguenze può comportare un accordo saldo a stralcio, come risolverle e perché conviene affidarsi a professionisti per negoziare.

conseguenze-saldo-a-stralcioLa transazione a saldo a stralcio è una delle soluzioni più efficaci per rimettere in bonis la posizione debitoria di imprese e famiglie. Un accordo stragiudiziale che consente di estinguere rapidamente il debito, evitando così le lungaggini di un procedimento giudiziario. Cerchiamo di capire quali sono le conseguenze del saldo a stralcio e perché conviene intraprendere questo strumento in grado di risolvere il debito bancario in maniera rapida ed efficace.

Perché un accordo a saldo a stralcio conviene

Come abbiamo chiarito meglio nel nostro approfondimento su cos’è l’accordo di saldo a stralcio, questa procedura è una forma di negoziazione dei debiti tra privati o tra privati e banche in cui il primo propone il rientro immediato del debito, pagando un importo inferiore rispetto alla cifra originariamente pattuita. La procedura, in sostanza, si basa su un accordo bonario tra le parti in causa che prevede nuovi termini e modalità di pagamento: il debitore si impegna a saldare parte del debito in un’unica soluzione, il creditore accetta un ridimensionamento del debito.
Una soluzione che solitamente gli istituti di credito accettano di buon grado, perché il saldo a stralcio conviene al debitore, che ottiene una riduzione del debito, ma anche alla banca, che evita in questo modo le lungaggini e l’onere di un’azione giudiziaria.

Saldo a stralcio: le conseguenze della transazione

Una transazione a saldo e stralcio non comporta conseguenze particolari per il debitore, a meno che, prima del raggiungimento dell’accordo, la società finanziaria non abbia provveduto ad avviare procedure giudiziali di recupero del credito – decreto ingiuntivo o atto di precetto, o peggio ancora pignoramenti e altre azioni esecutive – o alla segnalazione del debitore alla Centrale Rischi Finanziari (CRIF).

Saldo e stralcio e segnalazione alla Centrale Rischi

L’accordo stragiudiziale a saldo e stralcio del debito, dunque, non può evitare le conseguenze di una segnalazione alla Centrale Rischi. In questo caso, attraverso una dichiarazione di remissione del debito è possibile garantire la formale rinuncia al debito residuale del creditore e rimettere in bonis la posizione del debitore.
Oltre ad essere una procedura molto complessa dal punto di vista negoziale, l’accordo di saldo e stralcio richiede dunque una conoscenza profonda delle disposizioni di legge in materia: per questo motivo, va affidato a professionisti in diritto finanziario e bancario. Con l’ausilio di GMB Finance potrete concludere accordi a saldo e stralcio vantaggiosi e senza conseguenze.

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it