09.01.2018

L’illegittimità della clausola floor: ecco quando non è valida

Chiariamo meglio il profilo di illegittimità della clausola floor: ecco come se ne stabilisce validità e nullità.

illegittimita-clausola-floorAbbiamo approfondito cos’è la clausola floor nei mutui a tasso variabile, precisando come – fissando una soglia minima che di fatto impedisce ai mutuatari di beneficiare delle riduzioni dell’indice – possano essere considerate vessatorie. Chiariamo, però, quali sono i criteri per stabilire la validità e l’illegittimità della clausola floor.

L’illegittimità della clausola floor

Come abbiamo anticipato, la clausola floor è spesso oggetto di contestazione per via del suo carattere potenzialmente vessatorio. In condizioni di forte discesa dei tassi, infatti, il mutuatario si trova nella condizione di non poter beneficiare di una congiuntura finanziaria favorevole proprio perché la clausola floor prevede che gli interessi da corrispondere nelle rate non scendano al di sotto della percentuale fissata. In tal senso, la clausola determinerebbe un significativo squilibrio di diritti ed obblighi tra la banca ed il cliente, soprattutto quando non adeguatamente pubblicizzata. In tal caso, sono molte le sentenze che hanno ammonito le banche riconoscendo l’illeggitimità delle clausole floor ai sensi dell’art. 1341 c.c.

La tutela dell’art. 1341 c.c.

Come abbiamo detto, è proprio l’art. 1341 c.c. il punto di partenza per comprendere la potenziale vessatorietà delle clausole floor. Questo recita infatti che “non hanno effetto se non sono specificamente approvate per iscritto” tutte quelle condizioni “che stabiliscono, a favore di colui che le ha predisposte, limitazioni di responsabilità, facoltà di recedere dal contratto o di sospenderne l’esecuzione, ovvero sanciscono a carico dell’altro contraente decadenze, limitazioni alla facoltà di opporre eccezioni restrizioni alla libertà contrattuale nei rapporti coi terzi, tacita proroga o rinnovazione del contratto, clausole compromissorie o deroghe alla competenza dell'autorità giudiziaria”.

I criteri di validità e nullità delle clausole floor

In definitiva, la clausola floor può essere considerata manifestamente vessatorie se non contrattualizzata e non adeguatamente pubblicizzata sotto il profilo della trasparenza. L’applicazione di clausole floor deve quindi essere chiaramente indicata tanto nel foglio informativo, quanto nel documento di sintesi dove vengono riportate le condizioni economiche del finanziamento e il tasso minimo di ammortamento globale. Stabilita la validità della clausola floor, le conseguenze della sua nullità per l’istituto di credito determinano l’obbligo di ricalcolo e la restituzione degli interessi ingiustamente maggiorati e pagati in eccesso.

A chi rivolgersi per tutelarsi da clausola floor illegittima

Per chiarire se si è vittima di clausole floor illegittime, potete affidarvi agli esperti in diritto bancario e analisi finanziaria di GMB Finance. Attraverso una pre-analisi gratuita sulla fattibilità del caso ed una assistenza legale completa nel recupero degli interessi illegittimi.
 

link to page

Servizi per aziende

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a stabilire un rapporto paritario con le istituzioni bancarie.

 
link to page

Servizi per privati

Scopri come i nostri esperti controllano la regolarità dei vostri contratti bancari per ricercare anomalie.

 

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it