<-! Iubenda -->
26.02.2013

Derivati tossici truffa all’ENPAM

I magistrati romani Nello Rossi e Corrado Fasanelli, a seguito delle indagini sulla gestione delle pensioni dei medici, hanno concluso che l’ENPAM ha subito un danno di € 250 mln.

I magistrati romani Nello Rossi e Corrado Fasanelli, a seguito delle indagini sulla gestione delle pensioni dei medici, hanno concluso che l’ENPAM ha subito un danno di € 250 mln. In base alle relazioni tecniche, le politiche di investimento dell’ente di Piazza Vittorio Emanuele II erano eccessivamente aggressive: il portafoglio finanziario era pieno di bond strutturati e titoli derivati sintetici, strumenti finanziari inidonei a garantire il rendimento delle pensioni dei medici.

Secondo la procura romana anche la cassa dei medici è rimasta vittima dei derivati, titoli che - a partire dal 2000 - sono stati piazzati nella pancia di migliaia di aziende ed enti locali contaminando il sistema economico italiano di migliaia. Il procuratore aggiunto (Nello Rossi) e il pm (Corrado Fasanelli) contestano a Eolo Parodi - presidente ENPAM - Maurizio Dallocchio – consigliere economico - Leonardo Zonogli – ex dg - e Roberto Roseti – già capo investimenti finanziari – il reato di truffa.

GMB Finance propone a tutte le aziende che hanno sottoscritto derivati (swap) uno studio di fattibilità gratuito sui contratti in essere ed estinti al fine di verificare il possibile recupero delle perdite pregresse ed evitare quelle future (MtM).

Scrivi a gmb@gmbfinance.it oppure chiamaci allo 06 8540346.

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it