21.02.2020

Il sig. Massimo ottiene un saldo a stralcio a seguito del decreto ingiuntivo risparmiando € 9.654 sul debito complessivo

Grazie all’intervento della GMB Finance il sig. Massimo raggiunge un accordo di saldo a stralcio sul decreto ingiuntivo, ottenendo un risparmio di € 9.654 sul debito complessivo accumulato

Come abbiamo già evidenziato in precedenti approfondimenti, nel caso in cui non vengano pagate le rate del finanziamento la banca può notificare un decreto ingiuntivo per ottenere un provvedimento esecutivo con il quale pretendere dal debitore la restituzione delle somme. Dalla notifica del decreto ingiuntivo il debitore ha 40 giorni di tempo per opporsi, pena la possibilità di tutelare pienamente i propri diritti.

Eccezionale risultato ottenuto grazie alla GMB Finance.

 

Definito, col creditore, saldo a stralcio a seguito di decreto ingiuntivo.

Il sig. Massimo aveva stipulato con due diversi istituti di credito tre contratti di prestito personale che però ben presto non è più riuscito ad onorare. I crediti sono stati ceduti in blocco ad una società di recupero crediti, la quale ha notificato un decreto ingiuntivo per il valore complessivo di €25.580, oltre € 1.073,92 di spese legali. A questo punto il sig. Massimo si rivolge alla GMB Finance per opporsi all’azione legale dell’Istituto e trovare una soluzione ragionevole e sostenibile.

Gli analisti finanziari della GMB Finance hanno quindi anzitutto analizzato i contratti di finanziamento alla base del decreto ingiuntivo al fine di verificare la presenza di criticità bancarie: una relazione tecnica – finanziaria ha così certificato la presenza di irregolarità contrattuali. I legali specializzati in diritto bancario e finanziario della GMB Finance hanno così redatto un atto di opposizione al decreto ingiuntivo, sulla base delle relazioni tecniche – finanziarie prodotte sui contratti di finanziamento. Dopo poco tempo si è trovato un accordo bonario con l’Istituto, che ha permesso al sig. Massimo di pagare la minor somma di € 17.000, a fronte di € 26.654 richiesti complessivamente con il decreto ingiuntivo, ottenendo così un risparmio complessivo di quasi € 10.000. 

Come difendersi dalle azioni legali della banca

Se sei indietro con i pagamenti delle rate, o se la banca ha già avviato un’azione esecutiva nei tuoi confronti, la GMB Finance può aiutarti a ristrutturare la rata o presentare opposizione al precetto o decreto ingiuntivo che l’Istituto di credito ha notificato nei tuoi confronti. La perizia tecnica attestante delle criticità sul tuo contratto di mutuo o finanziamento può essere il giusto strumento per concludere una trattativa con la banca oppure il mezzo da utilizzare in giudizio per opporsi ad un’azione.

La GMB FINANCE è composta da analisti finanziari e legali specializzati in diritto bancario e finanziario; il nostro team collabora da anni con privati ed aziende che hanno ricevuto richieste di rientro o azioni esecutive da parte della banca, assistendoli nella ristrutturazione del debito. La puntuale e corretta assistenza in tutta la procedura è fondamentale per poter riabilitare completamente la propria posizione così da accedere a nuova finanza.

Se il recupero crediti ti perseguita, se non riesci più a pagare le rate del tuo finanziamento o hai ricevuto un decreto ingiuntivo o un pignoramento, chiama allo 06.8540346, o scrivi a gmb@gmbfinance.it: un nostro consulente è a tua disposizione!

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it