03.09.2021

Troppi debiti con la banca: come fare?

Le conseguenze dei debiti bancari e le soluzioni che si possono intraprendere per abbattere il debito

È sempre più frequente, al giorno d’oggi, accumulare debiti con banche e finanziarie: rate del mutuo che non si riescono a pagare con regolarità, finanziamenti per l’acquisto di auto, mobili o elettrodomestici che si pensava di poter sostenere ma che, a causa della crisi globale che stiamo attraversando, sono diventati ingestibili. Ci sono molte famiglie italiane che pur di pagare tutte le rate dei finanziamenti accumulati nel tempo non riescono a fare una vita dignitosa, si privano di qualsiasi cosa non sia vitale per la propria sussistenza e nonostante questo faticano ad arrivare alla fine del mese. Ma cosa succede a chi non paga le rate del mutuo o finanziamento e quali sono le conseguenze concrete a cui si va incontro?

Le conseguenze dei debiti con la banca

La cosa più importante da sapere è che le conseguenze a cui si va incontro nel ritardare o non pagare le rate sono di natura patrimoniale e non penale: questo vuol dire che non si può essere arrestati per non aver pagato il contrato di mutuo o le rate del finanziamento! Molto spesso le società di recupero crediti che hanno in gestione la posizione spaventano i malaugurati debitori paventando conseguenze drastiche che prevedono il carcere, ma non è bene sapere che non è così.
Se non si pagano i propri debiti ci sono però delle conseguenze patrimoniali: questo vuol dire che il creditore potrà rivalersi sulla casa - soprattutto se si tratta di un mutuo ipotecario, attraverso il quale la banca ha messo un’ipoteca sull’immobile acquistato - ma anche sul conto corrente, sullo stipendio o sulla pensione, i quali possono essere oggetto di pignoramento. In ogni caso, però, la banca non può rivalersi automaticamente sul conto corrente del debitore, o sul proprio stipendio: dovrà procedere prima con un’azione legale, vale a dire attraverso la notifica di un decreto ingiuntivo o di un precetto, per poi notificare il pignoramento. Questo significa che il debitore viene avvisato e che soprattutto ha molto tempo a disposizione per poter risolvere il problema, avvalendosi di esperti in tema di diritto bancario e finanziario.

Come fare se si hanno troppi debiti con la banca

Quando si è in difficoltà perché si hanno troppi debiti con la propria banca o finanziaria è bene rivolgersi subito a dei professionisti in ambito di diritto bancario e finanziario. Esiste infatti una legge, la legge 3/2012, che consente alle persone iper-indebitate a causa della crisi economica o della perdita del lavoro di cancellare i propri debiti, e ripartire così da zero. Molto spesso però è possibile ricorrere anche ad altre tipologie di soluzioni, più rapide rispetto alla legge sull’esdebitazione, quali gli accordi di saldo a stralcio o di piani di rientro. Anche in questi casi però è sempre consigliato rivolgersi a dei professionisti del settore, che sappiano anzitutto analizzare i contratti di mutuo o finanziamento alla base del debito, verificare se sussistono delle criticità, e intavolare delle trattative negoziali con la banca.
I professionisti di GMB Finance sono da anni al tuo fianco per aiutarti a gestire il rapporto con la banca in relazione alle esposizioni creditizie deteriorate, e trovare una soluzione con la controparte che possa essere sostenibile nel tempo e commisurata alle tue specifiche esigenze.

Chiama allo 06.8540346, o scrivi a gmb@gmbfinance.it per ottenere assistenza se hai troppi debiti con la tua banca!

© GMB Finance Solutions S.r.l. - P.Iva 12751211009 - gmb@gmbfinance.it